f4f91957-4d80-45cf-82c0-e3935d771c2c

La storia dei Beach Boys a Mangia come scrivi 


Giovedì 6 aprile al Ristorante ll Garibaldi di Cantù i critici musicali Roberta Maiorano e Aldo Pedron, con i Crashmen (Ed Seagraves e Mark Dale) e Carmelo Genovese

CANTÙ (Como) – Ritorna la musica nella stagione lombarda di Mangia come scrivi. E torna grazie a un libro dedicato alla più grande band d'America: i Beach Boys. "Good Vibrations - La storia dei Beach Boys" (Arcana) è il piatto forte della cena in programma giovedì 6 aprile, alle 20.30, al Ristorante Il Garibaldi di Cantù (Como), che prende il titolo proprio dal volume firmato dai critici musicali Roberta Maiorano e Aldo Pedron. I due autori saranno accompagnati dal gruppo dei Crashmen (in versione "ridotta" con Ed Seagraves e Mark Dale). E' prevista inoltre la partecipazione amichevole di Carmelo Genovese (del gruppo Geno & His Rockin' Dudes), l'unico italiano ad essersi esibito su un palco insieme a Chuck Berry.
 
IL PRIMO LIBRO ITALIANO SUI BEACH BOYS 
La storia di Brian Wilson (tra i più grandi musicisti del secolo scorso) e compagni è raccontata con tutto quello che gli appassionati hanno sempre voluto sapere sul gruppo californiano, da "Surfin' Usa" a "Pet Sounds", fino al "mitico" album mai realizzato "Smile". A firmare il libro sono la Maiorano (autrice de "Le canzoni di Simon & Garfunkel" per Editori Riuniti e di "Lucio Dalla: l'uomo che sussurrava al futuro" per Aerostella) e Pedron (uno dei grandi del giornalismo musicale italiano, tra i fondatori de "Il mucchio selvaggio" e storico direttore de "L'ultimo buscadero"). La prefazione è dello studioso americano David Leaf, ma importantissima è anche la nota scritta da Brian Wilson, amico di Pedron, per "benedire" e salutare con entusiasmo questa pubblicazione.

LA MUSICA IN TAVOLA
Gli autori ne parleranno a tavola, tra un piatto e l'altro, nel corso della cena condotta dal direttore artistico Gianluigi Negri. A proporre brani surf (originali e non) e rock'n'roll saranno, prima di ogni portata, Mark Dale e Ed Seagraves dei The Crashmen, storica band milanese formatasi all'inizio del 1990. Inoltre, una piccola sorpresa musicale di Carmelo Genovese. 

IL MENU PRIMAVERILE E I VINI TRAVAGLINO
E' vero, la musica dei Beach Boys fa immediatamente pensare all'estate. Ma gli chef del Garibaldi non potevano, in questa occasione, non proporre un menu legato alla primavera, composto da quattro invitanti portate stagionali: dall'uovo di quaglia su crostino di pane abbinato al flan di asparagi (antipasto) alla dolce cheese cake alle fragole finale. Il tutto accompagnato da tre vini dell'Oltrepò Pavese della Tenuta Travaglino (www.travaglino.com) selezionati da "Vineggiando" di Alfonso Galvano. E preceduto da un aperitivo servito con scaglie di Parmigiano Reggiano "Solodibruna" 36 mesi del caseificio Sangonelli & Delbono. Per informazioni sul ricco menu e prenotazioni: 031 704915. 

LA SERA SUCCESSIVA A PARMA E IL PROSSIMO MESE A CANTÙ
Venerdì 7 aprile, all'Antica Tenuta Santa Teresa di Parma, a Mangia come scrivi tornerà Flavio Oreglio, protagonista, insieme allo scrittore Antonio Tacete, della serata "Poesie catartiche e poesie surrealiste". Gli farà eco, il mese successivo a Cantù, un altro grande del cabaret italiano: Alberto Patrucco in "Segni (e) Particolari" giovedì 18 maggio al Garibaldi.

Create a website