yu-siang-teo-GZjH4cVGgCs-unsplash
borghideuropalogo
borghideuropalogo

MENU

MENU

​CONTATTI

​CONTATTI



Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

IL NOSTRO BLOG

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

borghideuropa.eu

BORGHI D'EUROPA A MARANO LAGUNARE, PER INCONTRARE GIORNALISTI E COMUNICATORI DELLE VIE D'ACQUA

News,

BORGHI D'EUROPA A MARANO LAGUNARE, PER INCONTRARE GIORNALISTI E COMUNICATORI DELLE VIE D'ACQUA

news30-1581094747.pngnews29-1581094747.pngnews31-1581094747.pngnews32-1581094747.png

Borghi d’Europa, nel quadro del Progetto “L’Europa delleScienze e della Cultura”,patrocinato dalla IAI (IniziativaAdriatico-Jonica) e da ESOF2020 (EuroScience Open Forum), promuovenel mese di gennaio 2020 un incontro di informazione del PercorsoInternazionale Aquositas,Le Vie d’Acqua a Marano Lagunare,in FriuliVeneziaGiulia.AnticamenteMarano, sotto il patriarcato di Aquileia (capoluogo di una delleprovincie del Sacro Romano Impero), era il punto di forza contro inemici provenienti dal mare. La Repubblica di Venezia mirava a farlasua per avere il dominio incontrastato sull’alto Adriatico;nell’anno 1543 Marano passa definitivamente sotto il dominio dellaSerenissima che come ricordo lasciò alla cittadina il dialettoVeneto.VivereMarano significa visitare le Riserve Naturali, dove tuffarsi nellanatura ed osservare dal vivo senza disturbare innumerevoli specieacquatiche e volatili che proliferano nel loro habitat naturale; unpiccolo paradiso per i bambini e per i naturalisti.VivereMarano significa tuffarsi nel passato, bastano quattro passinell’affascinante centro storico raccolto attorno alla torremillenaria per accorgersene. Significa tuffarsi tra mille saporiculinari, dove il pesce fa da padrone, legati alla tradizione"povera" tramandata nelle generazioni.VivereMarano significa tuffarsi nel divertimento popolare, con leinnumerevoli serate che accompagnano tutta la stagione estiva,culminato in occasione delle feste paesane.Pertutti questi buoni motivi Borghi d’Europa incontra i giornalisti e icomunicatori diborghid’acqua di altre regioni e di altri Paesi europei a Marano,proponendouna Via del Gusto singolare, basata sul racconto di uno straordinariopersonaggio : Roberto Regeni,pescatore-birraio,creatore della Birra 620 Passi,che racchiude nel suo sapore storie dimare e di pesca, di gente friulana e di parlata veneta con unaricetta altamente innovativa studiata dai mastri birrai lagunari.
ESOF(EuroScience Open Forum) è il più grande incontro scientificointerdisciplinare inEuropa.Creato nel 2004 da EuroScience, questo forum biennale dedicato allaricerca scientifica - ha raccontato nella sua intervista il professorBruno Dalle Vedove-,e all’innovazione offre un’opportunità unicadi interazione e dibattito tra scienziati, innovatori,amministratoripubblici, imprenditori e cittadini. Trieste è stata nominata CittàEuropea della Scienza 2020 ed è stata scelta come luogo incuiospitare la nona edizione di ESOF, che si svolgerà dal 5 luglioal 9 luglio 2020, e sarà accompagnata da un Festival della Scienzaaperto a tutti, Science in the City Festival che durerà invece duesettimane, dal 27 giugno al 11 luglio 2020. L’incontro si terrànell’area del Porto Vecchio, il vecchio scalo commerciale marittimodi Trieste che per decenni è stato il porto dell’Imperoaustro-ungarico e che ora è un patrimonio architettonico eindustriale eccezionale.Il festival invece comprenderà tutta lacittà.”Freedomfor Science” si riferisce a una scienza che si pone problemiaperti, anche apparentemente irrisolvibili, con curiosità e metodo,senza restrizioni di credo o pregiudizi. “Science for Freedom”significa d’altro canto che la scienza è un linguaggio inclusivo,che fa dialogare persone di qualsiasi colore e genere, talvolta ancheche sono in lotta tra loro. Nel riconoscere l’importanza di taledialogo, Trieste si impegna a coinvolgere i Paesi dell’Europacentro-orientale, poco rappresentati nelle edizioni precedenti diESOF, incrementando le opportunità di relazione, conoscenzascientifica, sviluppo di nuove carriere e business, facendo quindi unimportante passo in avanti verso un’idea di Europa scientifica apertae inclusiva.Promotoree organizzatore dell’evento è la Fondazione Internazionale Triesteper il Progresso e la Libertà delle Scienze (FIT) che ha anchesviluppato un programma ad hoc, chiamato proESOF e caratterizzato dauna serie di attività che precedono,accompagnano e seguono losviluppo dell’EuroScience Open Forum del 2020.m Tutti possonopartecipare proponendo eventi, spettacoli, esposizioni, laboratori emolto altro.
L’IniziativaAdriatico-Ionica (IAI) è invece un forum intergovernativo per lacooperazione regionale nell’area bagnata da questi due mari. Ènata nel 2000, con un accordo sottoscritto ad Ancona da parte deiministri degli Affari Esteri di sei paesi rivieraschi: Albania,Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia e Slovenia. Al centrodella Dichiarazione di Ancona è stata posta la cooperazioneregionale quale strumento di promozione della stabilità economica epolitica e del processo di integrazione europea.
Aisei membri originari se ne sono progressivamente aggiunti altriquattro: Serbia e Montenegro (dal 2002 insieme e dal 2006separatamente), Macedonia del Nord nel 2018 e Repubblica di SanMarino nel 2019.
Nell’arcodi tempo coperto dall’iniziativa, spiega Renzo Lupatin, presidentedi Borghi d’Europa, Milano sarà la capitale informativa del Progetto‘L’Europa delle Scienze e della Cultura’: tutti i borghi e iterritori della rete (trenta borghi di oltre 15 paesi e regionid’Europa) presenteranno e racconteranno a giornalisti e comunicatorile loro storie, mettendo al centro la riscoperta di culture e luoghisconosciuti”.
Itrenta borghi saranno organizzati per aree tematiche: i PercorsiInternazionali di Borghi d’Europa, già presentati a Milano, nellasede del Parlamento Europeo nell’aprile del 2019.
Alessio Dalla Barba

news30-1581094747.pngnews29-1581094747.pngnews31-1581094747.pngnews32-1581094747.png
francisco-ghisletti-RZrIJ8C0860-unsplash

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità dell'Associazione

Web agency - Creazione siti web Catania