yu-siang-teo-gzjh4cvggcs-unsplash
borghideuropalogo
borghideuropalogo

MENU

MENU

​CONTATTI

​CONTATTI



Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Via Lussemburgo n.42, Padova/

Piazzale Martesana, Milano
email : borghideuropa@yahoo.com
redazione : info@italiadelgusto.com

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

Con lo scopo di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni

IL NOSTRO BLOG

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

italiadelgusto.com @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

Testata Giornalistica Borghi d'Europa, registrata il 21/05/2019 presso il Tribunale di Treviso, N° Iscrizione 276. Direttore Responsabile: Giorgio Vizioli, Tessera Gionalista N° 171844

IL BRACHETTO DOC SECCO LA TIA DI CASCINA BERTOLOTTO

2022-03-31 15:39

Admin

News,

IL BRACHETTO DOC SECCO LA TIA DI CASCINA BERTOLOTTO

Degustato da Borghi d’Europa

Degustato da Borghi d’Europa

 

 

Milano, 31 Marzo 2022- Borghi d’Europa ha potuto assaggiare a tavola in un momento conviviale il Brachetto Doc Secco “La Tia” di Cascina Bertolotto di Spigno Monferrato (Al), azienda collocata in una felice zona vocata alla produzione vitivinicola.

Il Brachetto è un vitigno a bacca nera aromatico molto noto nella zona d’Acqui Terme in Piemonte, dove nel 1996 ha ricevuto la menzione Docg, ed è storicamente conosciuto nelle versioni frizzanti e Spumanti dolci con metodo Charmat Martinotti, che si abbinano perfettamente a dessert di pasticceria varia e macedonie di frutta.

Quello di Cascina Bertolotto assaggiato è invece secco e fermo, prodotto dall’azienda in maniera molto limitata, circa 2000 bottiglie annue. Il nome La Tia deriva dall’albero di tiglio, pianta secolare situata vicino ai vigneti del Brachetto, che sono definiti di montagna, perché si trovano a circa 500 m slm.

Dotato di un colore rosso rubino bello pieno, La Tia al naso ha rivelato un’esplosione di frutta rossa croccante (molta ciliegia e lampone) e un bel bouquet floreale (viola e rosa), mentre al palato una buona sapidità e freschezza, con un finale lievemente amaricante e speziato.

Un rosso che si accompagna con diverse portate, eccetto i dolci: Borghi d’Europa lo ha testato in aperitivo con della provola affumicata e l’abbinamento per contrapposizione ha funzionato.

Così va bene!

 

Alessio Dalla Barba

francisco-ghisletti-rzrij8c0860-unsplash

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità dell'Associazione

Come creare un sito web con Flazio